Le autorità svizzere online

Direttamente al contenuto

Ordinare merci all'estero

Qualsiasi invio proveniente dall'estero è per principio sottoposto a dazio e imposta sul valore aggiunto. La persona assoggettata all'obbligo deve quindi dichiarare le merci all'Amministrazione delle dogane. Nel caso di invii per posta o per corriere, questo compito è assunto dalle ditte di trasporto (ad esempio la Posta, DHL, UPS, ecc.).

Non sono prelevati dazi doganali né imposte sul valore aggiunto se i relativi importi non raggiungono i 5 franchi per dichiarazione. Sono quindi esenti da imposta gli invii di merci per un valore sino a 65 franchi, compresi i costi di trasporto, sdoganamento, assicurazione, dazi ecc. (per un aliquota IVA dell' 7,7%), rispettivamente sino a 200 franchi (per un'aliquota IVA del 2,5%.).

Il prezzo di sdoganamento calcolato da La Posta Svizzera dipende dalla provenienza e dal valore IVA dell'invio (valore dell'invio che soggiace all'IVA). La tassa di base ammonta a 11.50 franchi per gli invii provenienti da Germania, Francia, Austria e Italia, mentre per tutti gli altri Paesi ammonta a 16 franchi. A questo importo si aggiunge un supplemento pari al 3% del valore della merce che soggiace all'IVA (senza tasse d'importazione e sdoganamento).

Acquisti online, invii espresso e per posta

Per ulteriori informazioni si prega di consultare la pagina web dell'Amministrazione federale delle dogane.

FAQ sugli invii postali dall'estero, dazi e IVA

Invii smarriti

La merce ordinata non è arrivata? Il Servizio clienti internazionale della Posta CH SA dà informazioni sugli invii non recapitati al tel: 0800 888 100.