Le autorità svizzere online

Direttamente al contenuto

Assicurazioni sociali e cittadini stranieri

Assicurazione malattie obbligatoria

Al più tardi tre mesi dopo l’arrivo o dall’inizio di un’attività lucrativa in Svizzera vi è l’obbligo di assicurarsi, unitamente alla propria famiglia, presso una cassa malattia svizzera. I frontalieri che risiedono in determinati Stati UE possono scegliere di assicurarsi nello Stato di residenza anziché in Svizzera.

Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

Il datore di lavoro provvede ad assicurare contro gli infortuni i lavoratori che prestano otto o più ore lavorative alla settimana.

Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità

  • Le persone che abitano in Svizzera o vi esercitano un’attività lucrativa sono obbligatoriamente assicurate presso l’assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS) come pure presso l’assicurazione invalidità (AI).
  • L’assicurazione presso un istituto di previdenza (cassa pensioni o istituto di libero passaggio) è obbligatoria per i dipendenti a partire da un certo reddito. I liberi professionisti possono aderire volontariamente a una cassa pensioni.

Che fare in caso di disoccupazione?

Se siete alla ricerca di un’occupazione o se perdete il vostro posto di lavoro dovete annunciarvi presso l’ufficio regionale di collocamento (URC). Chi risiede all’estero e lavora in Svizzera riceve l'indennità di disoccupazione nel Paese di residenza.

Sostegno per le famiglie

  • Ogni donna che abita in Svizzera o vi esercita un’attività lucrativa ha diritto a un congedo di maternità e a un’indennità di maternità.
  • Hanno diritto agli assegni familiari (assegno per i figli, assegno di formazione e, a seconda del Cantone, assegno di adozione e di nascita) le lavoratrici e, dal 1.1.2013, anche le libere professioniste. A determinate condizioni, anche le donne senza attività lucrativa hanno diritto agli assegni familiari. I cittadini dei Paesi membri dell’UE e dell’AELS hanno diritto ad assegni familiari non ridotti per i figli che risiedono in Paesi membri dell’UE e dell’AELS.

Opuscolo sulle assicurazioni sociali