Le autorità svizzere online

Direttamente al contenuto

Malattie trasmesse dalle zecche – come proteggersi?

Le zecche possono essere portatrici di diversi agenti patogeni. Le due malattie più importanti sono:

  • la borreliosi/malattia di Lyme e
  • la meningoencefalite primaverile-estiva (FSME), conosciuta anche come meningoencefalite da zecche. 

Rischio d’esposizione

Le zecche prediligono boschi di latifoglie con un ricco sottobosco, preferibilmente i margini e i sentieri del bosco. Si posizionano sulle piante a bassa crescita (fino a 1,5 m) aspettando che passi un essere vivente a sangue caldo. La zecca Ixodes ricinus è la più comune tra le specie presenti in Svizzera.

Borreliosi / Malattia di Lyme

Tutte le regioni con una presenza di zecche sono considerate zone a rischio per la borreliosi.

Meningoencefalite primaverile-estiva (FSME)

Tutta la Svizzera, eccetto i Cantoni del Ticino e di Ginevra, è considerata una zona a rischio.

Misure preventive

Come proteggersi dalle zecche:

  • indossare pantaloni lunghi e scarpe chiuse (infilare i pantaloni nelle calze). Gli indumenti di colore chiaro aiutano a individuare i parassiti;
  • utilizzare uno spray repellente contro le zecche sugli indumenti, sulle scarpe e sulle parti del corpo che possono facilmente venire in contatto con la vegetazione;
  • evitare il sottobosco;
  • effettuare un esame accurato del corpo e degli indumenti dopo un’escursione all’aperto.

Borreliosi / Malattia di Lyme

Non esiste alcuna vaccinazione contro la borreliosi. Questa malattia è più frequente della FSME e può essere curata con la somministrazione di antibiotici.

Meningoencefalite primaverile-estiva (FSME)

Esiste una vaccinazione contro la FSME, raccomandata dall’Ufficio federale della sanità pubblica, per tutte le persone, generalmente dai 6 anni, che risiedono o soggiornano in zone a rischio, vale a dire tutta la Svizzera eccetto i Cantoni del Ticino e di Ginevra. Tale vaccinazione non è necessaria per le persone che non sono esposte in zone a rischio (vedi sopra). Affinché la vaccinazione sia efficace dev’essere somministrata diverse settimane prima dell’esposizione alle zecche. Se raccomandata, i costi della vaccinazione contro la FSME sono coperti dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (detratte la quota a carico dell’assicurato e la franchigia) o dal datore di lavoro in caso di esposizione legata al lavoro. Non esiste alcun trattamento specifico per questa malattia.

Sintomi e maggiori informazioni

Come rimuovere una zecca?

  • Non sempre ci si accorge della puntura di una zecca ed è pertanto necessario controllare tutto il corpo e gli indumenti dopo un’escursione all’aperto.
  • Controllare anche il sottopelo degli animali domestici (p. es. gatti, cani o cavalli).
  • La zecca individuata deve essere rimossa rapidamente utilizzando una pinzetta con la punta sottile, afferrandola a livello cutaneo ed estraendola in modo regolare. In seguito disinfettare bene la zona della puntura e annotare la data.
  • In caso di febbre o altri sintomi dopo la puntura della zecca contattare un medico.

Un’applicazione per prevenire le punture delle zecche

L’applicazione sviluppata dall’Università di scienze applicate di Zurigo aiuta a prevenire le punture di zecche e mostra come comportarsi correttamente in caso di puntura. L’applicazione è disponibile per iOS e Android.

Osservazione

Secondo la giurisprudenza, la puntura di una zecca costituisce un infortunio e va pertanto notificata all’assicurazione contro gli infortuni in caso di consultazione medica.