Le autorità svizzere online

Direttamente al contenuto

Procreazione con assistenza medica

Quando non riesce ad avere figli, una coppia può ricorrere alla medicina riproduttiva, ovvero tecniche mediche e biologiche che si possono applicare in caso di infertilità della donna, dell’uomo o di entrambi.

I metodi di procreazione sono autorizzati soltanto nei casi in cui si intenda porre rimedio alla sterilità di una coppia e se gli altri metodi di trattamento siano falliti, risultati senza probabilità di riuscita o non si possa evitare altrimenti il pericolo di trasmettere ai discendenti una malattia grave e inguaribile.

Anche la diagnosi preimpianto (DPI) è consentita soltanto alle coppie che sono portratrici di malattie ereditarie gravi oppure che non possono avere figli naturalmente.

Procedura

Per poter sottoporsi a un trattamento di procreazione con assistenza medica, la coppia deve consultare uno specialista che eseguirà tutte le analisi necessarie e fornirà informazioni sulle cause della sterilità, sui metodi a disposizione per trattare il problema e sui rischi legati ai diversi trattamenti.

Durante il colloquio di consulenza sono indicate anche alternative alla fecondazione assistita come l’adozione. Prima, durante e dopo il trattamento si deve inoltre offrire un accompagnamento psicologico alla coppia. Le coppie che fanno eseguire una DPI, devono essere informate anche in merito a questioni di genetica.

Tra i colloqui di consulenza e la decisione di eseguire il trattamento deve trascorrere un tempo di riflessione.
Prima del trattamento, la coppia deve firmare un consenso alla procreazione assistita pianificata.

In Svizzera ci sono centri che offrono trattamenti di procreazione con assistenza medica.

Donazione di sperma

La donazione di sperma è riservata alle coppie sposate. Inoltre, la legge permette all’adolescente nato grazie a questo metodo di ottenere le informazioni relative al padre biologico a partire dalla maggiore età: basta che si rivolga all’Ufficio federale dello stato civile che informerà il donatore sulla procedura intrapresa.

Per ottenere informazioni relative al padre biologico

Metodi vietati

Per legge, i seguenti metodi non sono ammessi:

  • la donazione di ovuli,
  • la donazione di embrioni e
  • le madri sostitutive

Rimborso da parte dell’assicurazione?

Generalmente, i costi del trattamento sono molto elevati e possono variare di caso in caso. Al momento della prima visita di controllo, il vostro medico vi presenterà una panoramica completa e dettagliata dei costi individuali.

L’inseminazione artificiale tramite inseminazione intrauterina (fecondazione artificiale con iniezione diretta di spermatozoi nell’utero) viene rimunerata dall’assicurazione di base. Tuttavia, vengono rimborsati al massimo tre cicli di trattamento per gravidanza.

La fecondazione in vitro seguita da un trasferimento di embrioni, invece, non rientra fra le prestazioni rimborsate dall’assicurazione di base.

Per ulteriori informazioni, rivolgetevi alla vostra assicurazione.