Le autorità svizzere online

Direttamente al contenuto

Divorzio / decesso: diritto di dimora per il coniuge straniero e per i figli

Siete straniero e avete ricevuto un permesso di dimora nel contesto di un ricongiungimento familiare? Il coniuge divorziato o superstite e i figli possono rimanere in Svizzera, a determinate condizioni, dopo il divorzio o il decesso del coniuge / del genitore.

Siete in possesso di un permesso di dimora (permesso B)

Per i cittadini UE/AELS

In caso di scioglimento del matrimonio (divorzio, decesso del coniuge o dichiarazione di nullità), i cittadini UE/AELS possono chiedere autonomamente un permesso di dimora a condizione che:

  • esercitino un'attività lucrativa oppure
  • dispongano di mezzi finanziari sufficienti per far fronte al proprio sostentamento in Svizzera.

Per le persone provenienti da Stati terzi

Il permesso di dimora esistente di un coniuge straniero divorziato o dei suoi figli può essere rinnovato a condizione che:

  • il matrimonio in Svizzera sia durato almeno 3 anni e i coniugi / la famiglia abbiano vissuto sotto lo stesso tetto,
  • le persone in questione si siano integrate bene in Svizzera (reputazione, conoscenze di una lingua nazionale, volontà di lavorare), oppure
  • importanti motivi personali rendono necessario un soggiorno prolungato in Svizzera (p. es. persecuzione in patria).

Siete in possesso di un permesso di domicilio (permesso C)

Il coniuge ammesso nel contesto di un ricongiungimento familiare e i figli di età superiore a 12 anni ricevono il permesso di domicilio dopo 5 anni di dimora ininterrotta. Il diritto di dimora sussiste anche dopo il divorzio o dopo il decesso del coniuge.