Le autorità svizzere online

Direttamente al contenuto

Quale cognome porterà mio figlio?

Se i genitori sono coniugati

Il figlio di genitori coniugati assume il cognome coniugale oppure – se i coniugi hanno cognomi diversi – quello da celibe o nubile che i coniugi hanno scelto come cognome dei figli comuni al momento del matrimonio.

Durante l’anno successivo alla nascita del primo figlio, i genitori che hanno scelto il cognome dei loro figli comuni al momento del matrimonio possono dichiarare che il figlio porti il cognome da celibe o nubile dell’altro genitore. Il cognome che i genitori hanno scelto per il primo figlio vale anche per i figli successivi.

Se i genitori non hanno un cognome coniugale e al momento del matrimonio non hanno deciso quale dei loro cognomi da celibe o nubile dovranno portare i loro figli, devono farlo direttamente con la notifica di nascita del primo figlio. Questo cognome varrà anche per tutti gli altri figli comuni.

Dal momento in cui il bambino compie i 12 anni di età, deve consentire al cambiamento del suo cognome.

Se i genitori non sono coniugati

Il primo figlio comune di genitori non coniugati riceve o il cognome da nubile della madre o da celibe del padre a seconda di chi detiene l’autorità parentale. Se al momento della nascita del loro primo figlio comune i genitori hanno l’autorità parentale congiunta, decidono con la notifica di nascita quale cognome riceverà il bambino. Il cognome varrà anche per tutti gli altri figli comuni, indipendentemente da chi detiene l’autorità parentale.

Se l’autorità parentale congiunta è stata assegnata dopo la nascita del primo figlio comune, entro un anno dall’assegnazione i genitori possono dichiarare all’anagrafe che il primo figlio comune porterà il cognome dell’altro genitore. Il cognome dichiarato varrà per tutti gli altri figli comuni, indipendentemente da chi detiene l’autorità parentale.

Dal momento in cui compie i 12 anni di età, il bambino deve consentire al cambiamento del cognome.