Direttamente al contenuto

Servizio

Elezione del Consiglio degli Stati: Canton Ticino

Informazioni per gli elettori e per i candidati al Consiglio degli Stati.

Modalità di voto

Chi ha diritto di voto nel vostro Cantone per l’elezione del Consiglio degli Stati? Gli Svizzeri all’estero? Gli stranieri? Quali sono i motivi per la revoca del diritto di voto nel vostro Cantone?

Ha diritto di voto (art. 3 LEDP): 
  • Ogni cittadino svizzero di 18 anni compiuti domiciliato da 5 giorni in un comune del Cantone;
  • Ogni cittadino ticinese all’estero di 18 anni compiuti.

Quale documentazione di voto ricevono gli elettori del vostro Cantone per l’elezione del Consiglio degli Stati? (p. es. una serie completa di schede prestampate, le schede bianche, le spiegazioni, la carta di legittimazione, una busta risposta affrancata o no, ecc.)

La scheda ufficiale, stampata a cura della Cancelleria dello Stato, la busta di trasmissione (duplice funzione Andata+Ritorno), la busta per riporre la scheda votata, la carta di legittimazione di voto e le istruzioni di voto. Tutte le candidature figurano sulla medesima scheda.

Per il Consiglio degli Stati, come si possono compilare o modificare le schede? Bisogna crociare il candidato scelto? È permesso stralciare alcuni nomi dei candidati? Il panachage e il cumulo dei candidati sono permessi?

In ogni scheda il limite massimo dei voti che l’elettore può esprimere è uguale al numero dei seggi da attribuire (per il Canton Ticino i seggi da attribuire sono 2). Per ogni candidato può essere espresso al massimo un voto. Il cumulo e/o la cancellazione del nome dei candidati non costituiscono motivi di nullità della scheda (art.  36 cpv. 2 e 3 LEDP).

Per l’elezione del Consiglio degli Stati, quanti nomi possono o devono figurare sulla scheda affinché il voto sia valido?

Al massimo due voti.

Quali indicazioni gli elettori devono riportare sulla scheda affinché il candidato possa essere identificato inequivocabilmente e affinché il voto sia valido per il Consiglio degli Stati?

Apporre una croce nella casella che affianca il nome dei candidati prescelti (la scheda ufficiale indica il Cognome, Nome, data di nascita, domicilio ev. sigla del Partito).

Quali sono i motivi di non validità di un voto per l’elezione del Consiglio degli Stati nel vostro Cantone?

I motivi di nullità sono disciplinati dall’art. 44 cpv. 1 e 2 LEDP:

  • portano segni di riconoscimento
  • recano espressioni estranee all’elezione
  • non sono ufficiali
  • sono illeggibili
  • sono completate o modificate non a mano
  • nel voto per corrispondenza sono contenute in buste di trasmissione non ufficiali o non sono accompagnate dalla carta di legittimazione compilata e firmata
  • portano nome di persona che non è tra i candidati
  • portano un numero di candidati superiore al numero degli eleggenti.

A quale servizio gli elettori possono rivolgersi se non ricevono la documentazione di voto o se questa è incompleta? E gli Svizzeri all’estero a chi possono rivolgersi?

Gli aventi diritto di voto in materia cantonale, compresi i ticinesi all’estero, devono rivolgersi alla Cancelleria comunale nel cui catalogo elettorale risultano iscritti.

Dove è possibile votare nel vostro Cantone: per posta, all’ufficio elettorale, online?

È possibile votare per corrispondenza (art. 32 LEDP), deporre la busta di trasmissione nella cassetta comunale e all’ufficio elettorale (art. 29 LEDP). I ticinesi all’estero possono votare per corrispondenza se hanno ossequiato la procedura prevista dalla legislazione federale e se risultano iscritti nel catalogo elettorale in materia cantonale. In caso contrario possono votare recandosi di persona all’ufficio elettorale nel cui catalogo elettorale sono iscritti.

Com’è calcolata la maggioranza (assoluta e relativa) nell’elezione del Consiglio degli Stati? Sono considerate le schede di voto bianche e i voti non emessi?

La maggioranza assoluta equivale al numero di voti che raddoppiato dà un totale superiore di almeno un’unità a quello delle schede valide e computabili. Le schede bianche e nulle non sono computate (art. 105 cpv. 1 e 2 LEDP).

Quando ha luogo un eventuale secondo turno per l’elezione del Consiglio degli Stati?

Domenica 17 novembre 2019. Nelle elezioni con il sistema della maggioranza assoluta, se quest’ultima non è raggiunta si ripetono le operazioni di voto la quarta domenica successiva con il sistema della maggioranza relativa (art. 106 cpv. 1 LEDP).

In un eventuale secondo turno per l’elezione del Consiglio degli Stati, chi può candidarsi?

I candidati del primo turno, tranne quelli che non hanno ottenuto un numero di voti superiori al 5% delle schede valide e computabili (art. 106 cpv. 2 LEDP).

Altri scrutini hanno luogo a questa data o in occasione del primo turno (oltre all’elezione del Consiglio nazionale)?

Non sono previste votazioni a livello cantonale, ma è possibile che in alcuni Comuni si voti a livello comunale.

Candidature

Chi può candidarsi nel vostro Cantone e a quali condizioni? Quali sono i motivi d’esclusione dal diritto di eleggibilità?

È eleggibile ogni cittadino svizzero di 18 anni compiuti. L’eletto domiciliato fuori Cantone deve portare il domicilio in Ticino entro tre mesi dalla proclamazione dei risultati.
È ineleggibile il cittadino interdetto per infermità o debolezza mentali (che corrisponde, secondo il nuovo diritto, a quello sottoposto a curatela generale) e incapace di discernimento. È inoltre ineleggibile il cittadino condannato alla pena detentiva o alla pena pecuniaria per crimini o delitti contrari alla dignità della carica.

A chi bisogna rivolgersi per presentare la propria candidatura e ottenere informazioni in merito?

Le candidature devono essere depositate in originale alla Cancelleria dello Stato a Bellinzona. Informazioni sulla presentazione delle candidature saranno pubblicate nel sito internet del Cantone www.ti.ch/dirittipolitici.

Il cittadino può inoltre rivolgersi alla Cancelleria dello Stato:

Servizio dei diritti politici
Piazza Governo 6
6501 Bellinzona
tel. +41 91 814 32 26
can-dirittipolitici@ti.ch

Quali sono i termini per candidarsi? Da quando questa informazione sarà disponibile sul sito internet cantonale?

Le candidature devono essere depositate entro le ore 18.00 di lunedì 12 agosto 2019. L’informazione sarà pubblicata nel sito internet cantonale www.ti.ch/dirittipolitici a partire dal mese di aprile/maggio 2019.

Nel Canton Ticino le Svizzere e gli Svizzeri all’estero possono candidarsi per il Consiglio degli Stati? Se sì, a quali condizioni? A chi devono rivolgersi per presentare la propria candidatura?

Anche le Svizzere e gli Svizzeri all’estero sono eleggibili alle condizioni indicate nella risposta 1. Se eletti, devono portare il domicilio nel Cantone entro tre mesi dalla proclamazione dei risultati; in caso contrario vi è la decadenza dalla carica.

Per le Svizzere e gli Svizzeri all’estero, i termini per il deposito delle candidature al Consiglio degli Stati sono gli stessi applicabili ai cittadini residenti in Svizzera?

Sì, anche per le Svizzere e gli Svizzeri all’estero luogo e termini di deposito sono i medesimi indicati nelle risposte precedenti.

In quali casi vi è incompatibilità con un mandato di consigliere agli Stati?

I membri del Consiglio di Stato e i magistrati dell’ordine giudiziario non possono essere contemporaneamente membri del Consiglio degli Stati (art. 54 Costituzione cantonale).

Vi sono particolarità cantonali relative all’elezione al Consiglio degli Stati che i candidati dovrebbero conoscere?

L’elezione avviene con il sistema maggioritario. Per l’elezione al primo turno occorre ottenere un numero di voti superiore alla metà delle schede valide. Gli altri candidati partecipano al secondo turno (domenica 17 novembre 2019) a meno del ritiro della candidatura da depositare alla Cancelleria dello Stato entro le ore 18.00 di lunedì 27 ottobre 2019. Sono inoltre esclusi dal secondo turno i candidati che non hanno ottenuto un numero di voti superiore al cinque per cento delle schede valide.

Quando saranno definitive le candidature? Dove saranno disponibili?

Le candidature diventano definitive alle ore 18.00 di lunedì 19 agosto 2019. Di regola è pubblicato un comunicato stampa con l’elenco dei candidati. Il nome dei candidati e dei loro proponenti è pubblicato anche nel sito internet e successivamente, in modo ufficiale, nel Foglio ufficiale.

Su quale pagina Internet cantonale sono pubblicate informazioni complementari sull’elezione? Una spiegazione da parte del Cantone relativa all’elezione del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati sarà inviata agli elettori?

Le informazioni per presentare le candidature e le informazioni sulle modalità di voto saranno pubblicate nel sito internet:www.ti.ch/dirittipolitici.
Alle elettrici e agli elettori vengono distribuite le istruzioni di voto.