Direttamente al contenuto

Elezioni del Consiglio degli Stati: Canton Grigioni

Informazioni per gli elettori e per i candidati al Consiglio degli Stati.

Modalità di voto

Nel Cantone dei Grigioni, chi ha diritto di voto per l’elezione del Consiglio degli Stati? Anche gli Svizzeri all’estero? E gli stranieri? Quali sono i motivi per la revoca del diritto di voto nel vostro Cantone?

Gli aventi diritto di voto eleggono i membri grigioni del Consiglio degli Stati (art. 11 n. 3 della Costituzione del Cantone dei Grigioni) [Cost./GR; Collezione sistematica del diritto cantonale grigionese CSC 110.100]). Il diritto di voto e di elezione spetta a tutte le persone di cittadinanza svizzera che hanno compiuto il diciottesimo anno di età e che abitano nel Cantone (art. 9 cpv. 1 Cost./GR). Possono partecipare all’elezione dei membri grigioni del Consiglio degli Stati gli Svizzeri all’estero che ai sensi della legge federale sui diritti politici degli Svizzeri all'estero sono autorizzati ad esercitare nel Cantone dei Grigioni i diritti politici in affari federali (art. 3 cpv. 3 della legge sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni [LDPC; CPC 150.100]). Gli stranieri non dispongono del diritto di voto in materia cantonale e quindi non possono partecipare all’elezione dei membri grigioni del Consiglio degli Stati (e contrario art. 9 cpv. 1 Cost./GR). Il diritto di voto può essere revocato alle persone che a causa di durevole incapacità di discernimento sono sottoposte a curatela generale o sono rappresentate da una persona che hanno designato con mandato precauzionale (art. 9 cpv. 2 Cost./GR).

Quale documentazione di voto ricevono gli elettori del Cantone dei Grigioni per l’elezione del Consiglio degli Stati? (p. es. una serie completa di schede prestampate, le schede bianche, le spiegazioni, la carta di legittimazione, una busta risposta affrancata o no, ecc.)

Il materiale elettorale comprende la scheda elettorale con due righe vuote, la carta di legittimazione e il materiale per il voto per corrispondenza (art. 21 cpv. 1 lett. b e art. 24 cpv. 3 LDPC). Il materiale per il voto per corrispondenza comprende una busta per la scheda elettorale e una busta per l’invio postale, di regola non affrancata. 

Per il Consiglio degli Stati, come si possono compilare o modificare le schede nel Cantone dei Grigioni? Bisogna crociare il candidato scelto? È permesso stralciare alcuni nomi di candidati? Il panachage e il cumulo di nomi sono permessi?

Bisogna scrivere sulla scheda il nome (ed eventuali altri elementi necessari per l’identificazione) del candidato scelto. Non sussiste l’obbligo di scrivere un nome su ogni riga. Non si possono cumulare i nomi: si può esprimere un voto per ciascun candidato (art. 35 cpv. 1 lett. b LDPC). Su una singola scheda è consentito esprimere voti a favore di candidati appartenenti a partiti diversi. Le schede elettorali e di voto devono essere compilate personalmente e a mano (art. 27 cpv. 2 LDPC).

Per l’elezione del Consiglio degli Stati, quanti nomi possono o devono figurare sulla scheda affinché il voto sia valido nel Cantone dei Grigioni?

La legge non prevede un numero minimo di nomi, ma le schede elettorali che non riportano alcun nome sono considerate schede bianche (art. 33 LDPC). Se una scheda elettorale contiene più di due nomi validi, i suffragi eccedenti vengono cancellati secondo le modalità previste dall’art. 35 cpv. 2 LDPC.

Quali indicazioni gli elettori devono riportare sulla scheda affinché il candidato possa essere identificato inequivocabilmente e affinché il voto sia valido per il Consiglio degli Stati?

Devono essere riportate le indicazioni necessarie affinché non permangano dubbi riguardo all’attribuzione del suffragio (art. 35 cpv. 1 lett. c LDPC). Secondo le circostanze può talvolta bastare l’indicazione del cognome. Quando vi sono candidati che portano lo stesso cognome è necessario indicare anche il nome ed eventuali altri elementi di identificazione.

Quali sono i motivi di non validità di un voto per l’elezione del Consiglio degli Stati nel vostro Cantone?

Un suffragio è nullo se viene dato a una persona non eleggibile o a una persona già figurante sulla stessa scheda (cumulazione), oppure se permangono dubbi riguardo alla sua attribuzione (art. 35 LDPC). I motivi che determinano l’annullamento di una scheda elettorale intera sono elencati nell’art. 34 LDPC.

A quale servizio gli elettori possono rivolgersi se non ricevono la documentazione di voto o se questa è incompleta? E gli Svizzeri all’estero a chi possono rivolgersi?

In entrambi i casi possono rivolgersi al Comune presso cui hanno il domicilio politico.

Dove è possibile votare nel vostro Cantone: per posta, all’ufficio elettorale, online?

Consegnando la carta di legittimazione, gli aventi diritto di voto possono deporre il proprio voto personalmente nell'urna, votare per tempo presso un ufficio designato dal comune o votare per corrispondenza. (art. 25 cpv. 1 LDPC).

Quando ha luogo un eventuale secondo turno per l’elezione del Consiglio degli Stati nel vostro Cantone?

Tre settimane dopo il primo turno e quindi il 10 novembre 2019 (art. 18 LDPC).

In un eventuale secondo turno per l’elezione del Consiglio degli Stati, chi può candidarsi?

Il secondo turno elettorale è libero e possono quindi ricevere suffragi tutte le persone eleggibili (art. 40 LDPC).

Com’è calcolata la maggioranza (assoluta e relativa) nell’elezione del Consiglio degli Stati? Sono considerate le schede di voto bianche e i voti non emessi?

Risulta eletto chi ottiene la maggioranza assoluta nel primo turno elettorale. Il totale di tutti i suffragi validi ottenuti dai candidati viene diviso per il doppio dei seggi vacanti. Il numero intero immediatamente superiore è la maggioranza assoluta. Se più persone ottengono la maggioranza assoluta rispetto ai seggi da occupare, vengono eletti i candidati con il numero di voti più alto (art. 39 cpv. 2 LDPC). Nel secondo turno elettorale sono eletti i candidati che hanno raccolto il maggior numero di suffragi (maggioranza relativa, art. 40 LDPC). Le schede elettorali bianche e i voti in bianco non sono considerati.

Altri scrutini hanno luogo a questa data o in occasione del primo turno (oltre all’elezione del Consiglio nazionale)?

Non ha luogo nessuna elezione cantonale. Si raccomanda inoltre ai Comuni di non organizzare contemporaneamente votazioni comunali.

Candidature

Chi può candidarsi nel cantone dei Grigioni e a quali condizioni? Per quali motivi può essere negata l’eleggibilità?

Tutte le persone di cittadinanza svizzera che hanno compiuto il diciottesimo anno di età, abitano nel Cantone e non sono escluse dal diritto di voto e di elezione a causa di durevole incapacità di discernimento (art. 9 cpv. 1 e 2 della Costituzione del Cantone dei Grigioni, CSC 110.100).

A chi bisogna rivolgersi per candidarsi e ottenere informazioni al riguardo?

Il Cantone dei Grigioni non prevede alcuna procedura di annuncio per le elezioni del Consiglio degli Stati, perlomeno fino alle elezioni del 2019. Con l’introduzione del voto elettronico dal 1° gennaio 2020, la procedura di annuncio sarà prevista per tutte le elezioni secondo il sistema maggioritario. Rimarranno tuttavia possibili eccezioni a livello comunale.

Entro quale termine va inoltrata la candidatura?

Il Cantone dei Grigioni non prevede alcuna procedura di annuncio per le elezioni del Consiglio degli Stati, perlomeno fino alle elezioni del 2019. Con l’introduzione del voto elettronico dal 1° gennaio 2020, la procedura di annuncio sarà prevista per tutte le elezioni secondo il sistema maggioritario. Rimarranno tuttavia possibili eccezioni a livello comunale.

Nel cantone dei Grigioni le Svizzere o gli Svizzeri domiciliati all’estero possono candidarsi per il Consiglio degli Stati? Se sì, a quali condizioni? Dove devono inoltrare la candidatura?

Sì, senza ulteriori condizioni. Cfr. art. 9 cpv. 3 Cost. cant. in combinato disposto con l’art. 3 cpv. 3 della legge sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni (LDPC, CSC 150.100).

Le Svizzere e gli Svizzeri domiciliati all’estero devono rispettare gli stessi termini delle cittadine e i cittadini domiciliati in Svizzera per inoltrare la propria candidatura per il Consiglio degli Stati?

Sì.

Quali compiti sono incompatibili con un mandato di consigliere agli Stati?

I consiglieri agli Stati non possono essere contemporaneamente membri del Governo cantonale o membri a tempo pieno di un’autorità giudiziaria (art. 22 cpv. 4 Cost. Cant.).

In merito alle elezioni del Consiglio degli Stati vi sono particolarità cantonali di cui le candidate e i candidati devono essere a conoscenza?

No.

Da quando le candidature sono definitive? Dove si possono reperire?

Il Cantone dei Grigioni non prevede alcuna procedura di annuncio per le elezioni del Consiglio degli Stati, perlomeno fino alle elezioni del 2019. Con l’introduzione del voto elettronico dal 1° gennaio 2020, la procedura di annuncio sarà prevista per tutte le elezioni secondo il sistema maggioritario. Rimarranno tuttavia possibili eccezioni a livello comunale.

Su quale pagina Internet il Cantone dei Grigioni pubblica ulteriori informazioni sulle elezioni? Le elettrici e gli elettori ricevono spiegazioni cantonali sulle elezioni del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati?

Tutte le informazioni saranno pubblicate su www.gr.ch.