Direttamente al contenuto

Votare o eleggere pur se lontani da casa

Non siete a casa, ma in viaggio di lavoro, in vacanza o all’ospedale e volete votare o partecipare alle elezioni. Nella maggior parte dei casi è possibile.

In caso di breve assenza

Se siete assenti per meno di tre settimane potete votare senza problemi. Questo perché riceverete il materiale di voto quattro o al più tardi tre settimane prima delle votazioni direttamente a casa vostra. Così potrete votare per corrispondenza prima di assentarvi oppure poco prima della votazione una volta tornati a casa. Se siete presenti durante il fine settimana della votazione potete naturalmente recarvi di persona alle urne nel locale di voto del vostro Comune.

In caso di assenza prolungata

In caso di assenza prolungata potete chiedere che il materiale di voto vi sia recapitato in anticipo. Vi invitiamo a informarvi presso il vostro Comune.

Esiste anche un’altra possibilità: potete fare spedire a un indirizzo diverso la vostra corrispondenza e dunque anche il materiale di voto. La Posta propone questo servizio a pagamento. In caso di soggiorno all’estero la rispedizione per posta della documentazione di voto e la spedizione di ritorno della busta di trasmissione contenente il vostro voto può richiedere qualche giorno. Tenetene conto per evitare che il vostro voto arrivi troppo tardi al vostro Comune di domicilio.

Rispedire in ospedale la documentazione di voto

In caso di degenza prolungata in ospedale, potete farvi spedire la documentazione direttamente in ospedale. La Posta propone a pagamento la possibilità di rispedire a un indirizzo diverso la vostra corrispondenza, dunque anche il materiale di voto.

La Posta - Rispedizione della corrispondenza